Suggerimenti e consigli

In questa sezione del sito potrai trovare tutti i nostri suggerimenti e consigli sull'utilizzo di Angel!
Nuovi succhi, idee per le tue ricette, gustosi consigli per tutte le esigenze.

Inoltre la nostra esperta di succhi è a tua disposizione ogni martedì e mercoledì dalle 14.30 alle 17.30 per tutte le tue richieste.Chiamala al numero 0341 16 92 236.

UNA MELA GRANNY SMITH AL GIORNO ... TOGLIE I CHILI DI TORNO!

UNA MELA GRANNY SMITH AL GIORNO ... TOGLIE I CHILI DI TORNO!

Vi riporto un interessante articolo da PAPILLE VAGABONDE che spiega bene quanto siano benefiche le mele appartenenti alla qualità Granny Smith: notizia curiosa qualche giorno fa è stato pubblicato uno studio sulle mele sulla rivista Food Chemistry, che mette in evidenza, rispetto ad altre varietà di mele, le Granny Smith, sono quelle mele verdi e leggermente acidule, che sembrano contenere una maggiore quantità di composti che aiutano a riequilibrare la flora intestinale e di conseguenza svolgere un ruolo positivo sull'Obesità. Una delle teorie emerse negli ultimi anni sullo sviluppo dell'obesità è legata proprio alla modificazione della flora intestinale, sembra che un alimentazione ricca di grassi e zuccheri, modifichi la flora intestinale tanto da favorire l'acquisizione dei chili di troppo. Lo studio americano indica che i composti non digeribili presenti nelle mele quali fibre e polifenoli che sopravvivono al processo digestivo aiutano a riequilibrare la flora intestinale e a stabilizzare il metabolismo. Per arrivare a queste considerazioni i ricercatori hanno con le cavie provato con diverse varietà di mele americane come le Braeburn, Fuji, Gala, Golden, McIntosh e Red Delicious e le Granny Smith, quest'ultime hanno garantito risultati migliori perchè più ricche di fibre e polifenoli. Gli esami svolti in laboratori sulle feci, hanno dimostrato che i composti delle feci delle cavie obese che avevano mangiato le mele, erano più simili come contenuto di Firmicutes, Bacteroidetes, Enterococcus, Enterobacteriaceae, Escherichia coli, e Bifidobacteriumdi più a quelli delle cavie magre, i ricercatori sostengono che il merito sia delle mele in particolare delle Mele Granny Smith di più rispetto ad altre varietà, che così potrebbero aiutare a ristabilire un equilibrio microbiota disturbato dall' Obesità. Ecco quindi la ricetta per un succo semplice, ma efficace: -2 mele Granny Smith -1 cm e 1/2 di zenzero -1 limone pelato. Un pieno di Vitamine ed antiossidanti, utile per combattere i chili di troppo, contrastare i malanni stagionali, rinforzare le difese immunitarie e migliorare la bellezza della nostra pelle.

LA FORZA DEI SUCCHI

LA FORZA DEI SUCCHI

Scott Ohlgren, autore del libro "The 28-Day Cleansing Program" parla in un articolo di Macrobiotic Guide, della sua esperienza con i succhi, dopo anni di diffidenza sull'utilizzo del cibo crudo. L'autore inizio' ad utilizzare i succhi dopo aver constatato il benessere che quest'abitudine riportava su alcune persone di sua conoscenza. La sua esperiezna fu quantomeno illuminante, visto che lo portò addirittura a volerla rappresentare in uno scritto. I vantaggi dei succhi, secondo la sua esperiezna, sono i seguenti: Eccezionale pulizia cellulare: l'autore parla di una pulizia cellulare cosi' profonda da permettergli di non avere dolori di alcun tipo e di non assumere medicinali, per gli ultimi 29 anni. "Che genere di pulizia ho fatto? La stessa che un bambino deve fare quando rientra in casa, dopo un pomeriggio trascorso a divertirsi tra terra e prati... pulirà faccia, orecchie, capelli, mani, piedie ecc. La mia pulizia interna è stata meticolosa grazie al fatto che i succhi riescono ad agire in maniera intensa sulla rigenerazione cellulare. I succhi puliscono le cellule più velocemente che qualsiasi altro cibo". La pulizia del nostro organismo, in realtà, avviene costantemente, dal momento uin cui veniamo al mondo. Ogni volta che respiriamo ripuliamo in nostro corpo dai rifiuti metabolici, ogni volta che abbiamo un movimento intestinale il nostro corpo elimina materiale vecchio. La pulizia avviene perchè le cellule del nostro corpo muoiono e si rigenerano continuamente: i succhi vanno semplicemente a velocizzare e migliorare questo processo di pulizia. Ci sono 2 motivi fondamentali per i quali i succhi migliorano il processo di pulizia: 1. Non vanno digeriti, soprattutto se parliamo dei succhi di Angel, quindi vengono assorbiti immediatamente dal nostro intestino. 2. I succhi puliscono il fegato: ogni goccia del nostro sangue scorre continuamente attraverso il fegato, portando via tossine e rifiuti metabolici. Dal momento che i succhi entrano velocemente nel flusso sanguigno, entrano rapidamente anche nel fegato, pulendolo ulteriormente.

LA FORZA DEI COLORI!

LA FORZA DEI COLORI!

Un arcobaleno da bere è esattamente cio' che dovremmo fornire al nostro corpo, per stare bene ed essere in salute: le vitamine, gli antiossidanti, i sali minerali, la clorofilla, ognuno con i loro colori dovrebbero essere assunti quotidianamente, cambiando ciclicamente gli ingredienti. Ricordate di non farvi mancare frutta e verdura verde, gialla e rossa perchè questi sono i colori delle Vit A e C, degli antociani e della clorofilla... solo alcuni esempi di quanto la Natura possa offrirci!

UN SUCCO PER PROTEGGERE LO STOMACO!

UN SUCCO PER PROTEGGERE LO STOMACO!

Quest'anno la stagione sta mettendo a dura prova il nostro sistema immunitario, circolano ancora diversi virus gastro-intestinali abbastanza pesanti. Ecco la ricetta di un estratto per combattere il virus, se già in atto, e per prevenirlo in maniera naturale. Ingredienti: -4/5 foglie grandi di cavolo nero -4 carote -1 mela -1/2 limone pelato.

DIMAGRISCI CON LE GIUSTE REGOLE PER ALLENARSI BENE!

DIMAGRISCI CON LE GIUSTE REGOLE PER ALLENARSI BENE!

Perchè da mesi e mesi mangio correttamente e vado in palestra tutti i giorni, ma non dimagrisco? Le risposte possono essere molteplici: sul processo di dimagrimento influiscono tantissimi fattori, tra cui, senza dubbio il tipo di alimentazione, la qualità del movimento, l'assetto ormonale, il metabolismo, lo stress e le possibili intolleranze. Dopo aver eliminato i dubbi sulle possibile cause dovute a questi argomenti, possiamo pensare che forse commettiamo degli errori quando ci alleniamo. Eccone alcuni tra quelli più comuni: troppe proteine prima dell'allenamento: le proteine vengono digerite più lentamente dei carboidrati, perciò assumerne troppe prima dell’allenamento può impedire ai carboidrati di essere assorbiti dall’organismo e di conseguenza impedire la formazione del msucolo. Per correggere l’errore occorre diminuire la quantità di proteine e di carboidrati prima dell’allenamento e preferire, piuttosto, un succo fresco. Allenarsi a stomaco vuoto: consideriamo che, durante l'allenamento, non si bruciano determinate quantità di grassi, si elimina invece una combinazione di carboidrati e grassi. Quando i carboidrati non sono disponibili per l’organismo (perché non si è mangiato), il corpo è costretto a trarre energia da se stesso, trasformando la massa muscolare in zuccheri. Per questo motivo spesso non si formano i muscoli. Per correggere l’errore: evitare di mangiare per non appesantire lo stomaco, ma bere un estratto che possa fornire energia al corpo, in maniera corretta. Non mangiare abbastanza grassi “buoni”. I grassi, quelli buoni, hanno una funzione fondamentale per il nostro corpo. Senza questo tipo di grasso l’organismo soffre, non riesce a reagire allo stress fisico post allenamento e non migliora dal punto di vista della forza e del tono muscolare. Per correggere l’errore: inserire nella dieta olio extravergine di oliva, avocado, mandorle, assicurandosi di consumarne in quantità adeguata. Ecco quindi la ricetta di un succo che risulta perfetto prima dell'allenamento, perchè contiene la barbabietola, eccezionale per aumentare l'ossuigenazione del sangue e quindi la prestazione sportiva: -1 barbabietola -1 mela -1/2 limone -2 carote -1 cm zenzero. Ecco invece un piccolo consiglio per preparare un pesto gustoso e ricco di grassi sani: -2 avocado maturi -3 grosse foglie di cavolo nero - un cucchiaio di pinoli o di mandorle -mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva -3 gr di zenzero fresco -1 scorza di limone grattugiata -4 cubetti di ghiaccio -sale q.b. Fate sbollentare leggermente il cavolo nero in acqua salata e frullatelo con il resto degli ingredienti.

ANANAS E CAVOLO NERO PER UNA SALUTE DI FERRO!

ANANAS E CAVOLO NERO PER UNA SALUTE DI FERRO!

Il cavolo nero possiede notevoli virtu' terapeutiche: recenti ricerche confermano che il cavolo nero è utile nella prevenzione di numerose forme tumorali (cancro al colon, al retto, allo stomaco, alla prostata e alla vescica), e risulta efficace per la cura dell’ulcera gastrica, delle coliti ulcerose e anche delle forme influenzali. Le sue foglie, prese sotto forma di estratto, in particolare possono rivelarsi utilissime in caso di bruciori di stomaco e infiammazioni intestinali e, in generale, per tutte le difficoltà digestive. Ecco la ricetta del mio succo di quest'oggi: -1 mela -4 foglie di cavolo nero -2 grosse fette di ananas -1/2 limone pelato -1 cm zenzero -1 piccola testa di lattuga

ESTROGENI E BELLEZZA: COME AIUTARSI CON L'ALIMENTAZIONE

ESTROGENI E BELLEZZA: COME AIUTARSI CON L'ALIMENTAZIONE

Amiche donne aprite bene le orecchie: sapevate che la nostra bellezza è strettamente legata al livello di estrogeni nel nostro corpo? Se avete notato qualche righetta in più intorno agli occhi, una pelle più secca e unghie che si spezzano più facilmente,allora potrebbe essere per un calo di questi ormoni. Un ruolo importante nella produzione degli estrogeni è rappresentato dall'alimentazione: vi elenco alcuni tragli alimenti che possono migliorare il livello di questi importanti ormoni. Semi: oltre a contenere fitoestrogeni, i semi sono consigliati come coadiuvante generico per la nostra salute date le proprietà benefiche che contengono. Tra questi i più utili per questa specifica situazione sono quelli di lino, di zucca, di anice e di girasole. I semi di lino in particolare sono ricchi di acidi grassi omega-3. Consumare 60g al giorno di semi di lino al giorno non aumenterà i livelli di estrogeno, ma il lino farà da succedaneo nel caso l'organismo non produca abbastanza estrogeno. Spezie ed erbe: zenzero, timo, curcuma, origano, peperoncino aiutano la produzione di estrogeni. Legumi: Non solo contengono molti estrogeni e fibre ma aiutano anche a mantenere la linea, come confermato recenti studi neozelandesi. Vitamine: La vitamina C, il carotene, il complesso delle vitamine B, e i cereali integrali possono essere utili per migliorare i livelli di estrogeno. I cibi più ricchi di vitamina C sono kiwi, pomodori, arance, pompelmi, cantalupo, cedri. Non mancano neanche pesche, banane, asparagi, carciofi, carote, cavolfiore, mais, e fagioli lima. Cibi ricchi di carotene: peperoni, cavolo, spinaci, carote, bietole, foglie di dente di leone, foglie di rapa, cardi, basilico, zucca. Ecco quindi la ricetta di un succo ad hoc: -1/2 zucca sbucciata -2 piccola mela -2 carote -1 cm di zenzero -1/4 di limone pelato.

BISCOTTI CON FARINA DI CHUFA E FILTRO PER BURRI E CREME

BISCOTTI CON FARINA DI CHUFA E FILTRO PER BURRI E CREME

Buongiorno! Oggi vi mostro una ricetta che ho realizzato con il nostro filtro per burri e creme: biscotti vegani e senza zucchero! Amici della linea e gustosissimi! Per prepararli abbiamo utilizzato un prodotto che probabilmente conoscerete in pochi, parlo della farina di Chufa. La Chufa è un tubero, di colore marrone, la cui pianta è molto diffusa in Valencia (Spagna). Benefici per la salute: è ricca di fibre, sali minerali (specialmente fosforo e potassio), proteine, acido oleico (abbassa i livelli di colesterolo cattivo) e non contiene colesterolo o glutine. Proprio per queste sue caratteristiche, può essere consumata da tutti: donne in stato interessante, anziani e bambini. Inoltre, i nutrizionisti ne consigliano l'uso per prevenire il cancro al colon, poiché le fibre facilitano l'espulsione delle sostanze di scarto. E' largamente usata dagli sportivi, proprio per le sue proprietà digestive: è un valido alleato nelle diete dimagranti. Ecco gli ingredienti dei miei biscotti: -1 mela piccola, 4 cucchiai abbondanti di farina di chufa, 1 cucchiaio di sciroppo d'agave (serve anche per donare croccantezza al biscotto, visto che non mettiamo olio) -1/3 di cucchiaino di cannella in polvere -1 limone scorza -1/2 tazza di mandorle -1/2 tazza di datteri morbidi (opzionabile, latte vegetale, serve nel caso l'impasto risultasse troppo denso, ma se seguite le isctruzioni non succedera').Per realizzare l'impasto ho inserito le mandorle, seguite da un piccolo pezzetto di mela e da un cucchaio di datteri nel filtro per burri e creme, continuando cosi' fino ad esaurire gli ingredienti. Fate attenzione a premere delicatamente,senza spingere troppo, perchè il succo della mela potrebbe tornare indietro. Dopo aver realizzato l'impasto, mettetelo in una bowl, aggiungete 4 cucchiai abbondanti di farina di chufa, la cannella, la scorza del limone e l'agave e mescolate bene. Quando avrete ottenuto un composto lavorabile, formate delle palline che andrete a formare con uno stampino e adagiatele su una teglia oliata o coperta di carta forno. Infornate a 175 gradi per circa 20-25 minuti, controllando che dorino bene,ma non brucino. Questi biscotti sono anche senza glutine e senza lievito. Potete cambiare la ricetta aggiungendo vaniglia e scaglie di cioccolato, invece della cannella!

CONTRO IL VIRUS INTESTINALE, UN ESTRATTO PORTENTOSO

CONTRO IL VIRUS INTESTINALE, UN ESTRATTO PORTENTOSO

In questi giorni molte persone stanno purtroppo facendo i conti con un fastidiosio virus intestinale. Vi suggerisco un succo che sosterrà la guarigione e vi aiutera' a difendervi dal suo attacco, grazie alla presneza di Vit C, antinfiammatori naturali contenuti nello zenzero e nella curcuma, nonchè sostanze che agiscono sul tratto gastro-intestinale e, grazie all'effetto antibatterico della cannella, elimina il gonfiore ed il fastidio derivanti dalla cattiva digestione. Ecco gli ingredienti: -6 carote -½ limone pelato -1 cm di zenzero -1 cm di curcuma fresca -1 di cucchiaino di cannella in polvere.

IL MELONE INVERNALE

IL MELONE INVERNALE

Questo frutto squisito contiene pochissime calorie ed è costituito al 90% da acqua, cui è dovuta la sua azione dissetante, è indicato nelle diete dimagranti, non fa male ai soggetti diabetici, è ricco di fibre che contrastano la pigrizia intestinale, è leggermente diuretico e rinfrescante e, contenendo molto ferro, è consigliato agli anemici ed è ottimo per gli sportivi che vogliono tenersi in forma, idratandosi. Il melone invernale è ricco di sali minerali, vanta vitamine A, B e C, potenziando la vista, stimolando la produzione di melanina, proteggendo la cute dai raggi solari. Grazie al calcio, al potassio e alle vitamine, mantiene l’equilibrio metabolico nei soggetti diabetici; essendo ricco di antiossidanti previene il cancro, per via della presenza di acido folico combatte le infezioni. Inoltre, ha potere detossificante, assicura il funzionamento ottimale della tiroide. In cosmetica, trova largo impiego il succo di melone che tonifica la pelle, donandole elasticità, lenisce le irritazioni, previene le scottature e rigenera i tessuti. Ecco una ricetta che unisce le proprietà di questo frutto a quelle della clorofilla delle foglie verdi: -500 g melone bianco -100 g spinaci -1 mela -1 manciata di prezzemolo -succo 1/2 limone.